Ad oggi in uno stato di degrado

Ciampino: approvati atti per la valorizzazione del Parco Aldo Moro

“Approvati dalla Giunta comunale gli atti di indirizzo per la valorizzazione del Parco Aldo Moro”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, il Sindaco di Ciampino, Daniela Ballico e il Vice Sindaco, Ivan Boccali in qualità di assessore al Patrimonio. “L’Amministrazione – dichiara il Sindaco Ballico – ha approvato l’atto di indirizzo per l’acquisizione delle linee guida per la rifunzionalizzazione, la valorizzazione e la nuova fruizione del Parco Aldo Moro che si integra con l'atto di indirizzo di partenariato sociale tra il Comune di Ciampino e l’ASD Piergiorgio Frassati per la realizzazione di un impianto sportivo in un'area con accesso da L.go Dublino.

Ad oggi, Parco Aldo Moro, nonostante sia molto frequentato, risulta in uno stato di degrado dal punto di vista funzionale, a causa di un piano di manutenzione inadeguato. La presenza di strutture abbandonate e fatiscenti rappresenta un pericolo per la sicurezza dei cittadini che usufruiscono delle aree. Per tale motivo l'Amministrazione ha deciso di accogliere la proposta per la definizione di una serie di linee guida per la riqualificazione, la valorizzazione e la nuova fruizione del Parco e che tale prevede due tipologie di intervento: A carattere pubblico, che consiste nella demolizione delle superfetazioni e delle strutture pericolanti; La creazione di un nuovo Centro anziani; La copertura del teatro all’aperto; La sistemazione dei percorsi; Lo spostamento della stazione FS Casabianca nella futura espansione del Parco e la valorizzazione del patrimonio vegetale; A carattere privato, tramite la realizzazione di un nuovo Bar attrezzato in sede nuova, la messa a reddito della Villetta Storica (con la sua integrale ristrutturazione e recupero). Queste linee guida – ha continuato Boccali – si integrano con un progetto che alla società di basket Frassati era stato autorizzato già nel 2015 e per anni è rimasto nei cassetti del comune, trasformandosi in una lunga farsa. La nostra Amministrazione ha preso in mano la questione, una delle tante promesse mai mantenute, e, raccogliendo l'assist, lo ha trasformato nel canestro della vittoria. Il progetto prevedere infatti la realizzazione di un campo polivalente in parquet con il posizionamento di tribune retrattili, il tutto coperto da una struttura geodetica delle dimensioni totali planimetriche di 925 mq, 4 spogliatoi per atleti, 2 per gli arbitri, un piccolo magazzino, un'infermeria di primo soccorso, un'area adibita a palestra a servizio degli atleti, la realizzazione di un chiosco-bar, a servizio della struttura e dei cittadini fruitore del parco, di dimensioni pari a 30/40 mq. L'area individuata per la realizzazione è attualmente recintata ed adibita ad area cani. Si trova nel quadrante Sud del Parco Aldo Moro, in prossimità dell'accesso di Largo Dublino. Questa area attualmente risulta sproporzionata nelle dimensioni, priva di una divisione interna per taglia canina, senza strutture dedicate ai cittadini e che per assenza di manutenzione è ormai un ricettacolo di sporcizia. Inoltre la presenza di specie arboree non indicate e infestanti, risulta particolarmente pericolosa per i cani e i rispettivi padroni. La ASD Frassati, si impegna alla realizzazione, nelle aree adiacenti quelle di progetto, di due aree cani, suddivisi per taglia, della dimensione totale di 2310 mq la cui manutenzione sarà a cura della stessa ASD Frassati, che dovrà occuparsi anche del playground del parco inserito nel progetto”.
















Rocca di Papa-studentessa al Bambin Gesù
16enne in gravi condizioni dopo la caduta dal balcone di casa