Lo stilista di Nettuno contro l'omofobia

Commenti per il post col modello nudo, Piccioli: “L’odio non è un’espressione”

Commenti piedi di rabbia e odio hanno accolto il post della Maison Valentino, che ha pubblicato un autoritratto del modello e fotografo Michael Bailey Gates che, senza vestiti, regge sul piede una borsa griffata icona della casa di moda romana che vede alla Direzione artistica Pier Paolo Piccioli di Nettuno. Vicino agli haters anche tante persone che hanno invece apprezzato la foto dimostrando un’apertura alla diversità che è una strada obbligata in un mondo in continua evoluzione. A seguito di tanti commenti ha deciso di dire la sua proprio Piccioli, che ha riportato la foto sul suo profilo personale commentandola. “Dopo aver pubblicato questa foto su Maison Valentino molte persone hanno reagito come commenti odiosi e aggressivi. Il mio lavoro è fornire la mia visione della bellezza in base al tempo che stiamo vivendo, la bellezza e chi consideriamo bello sono un riflesso dei nostri valori. Stiamo assistendo ad un grande, enorme cambiamento nel genere umano, i movimento di autocoscienza sono tutti guidati dalla stessa idea: l’evoluzione è possibile se l’uguaglianza è possibile, se è possibile l’inclusività, se i diritti mani sono difesi e la libertà di espressione è protetta e nutrita. L’odio – ha poi concluso Piccioli – non è un’espressione, l’odio è una reazione alla paura e la paura può facilmente trasformarsi in violenza, che può essere un commento o un’aggressione a due ragazzi che si baciano in metropolitana. Dobbiamo opporci e condannare ogni forma di violenza, odio, discriminazione, razzismo, e sono orgoglioso di usare la mia voce e il mio lavoro per farlo, ora e per sempre. Questa foro è un autoritratto di un giovane uomo bello e il male è negli occhi di chi guarda, non nel suo corpo nudo”.