Latina, era già su Twitter dal 2019

Coletta sbarca su Facebook e chiede l'uso di un linguaggio non offensivo

Il Sindaco di Latina Damiano Coletta sbarca su Facebook. Dopo un profilo Twitter aperto nel gennaio 2019 e che ad oggi conta 983 follower, a pochi mesi dalle elezioni il primo cittadino ha aperto anche un profilo Facebook dove dice la sua su quello che accade nella sua città (ma non solo) e chiede l'utilizzo di «un linguaggio corretto e non offensivo, anche nella critica». Uno dei primi post pubblicati riguarda le vaccinazioni. Per Coletta la somministrazione del vaccino anti Covid è un dovere morale e non una scelta: «Dobbiamo superare questo ennesimo momento duro della terza ondata - scrive -. Ora abbiamo un'arma vitale: il vaccino. Al di là delle difficoltà dell'approvvigionamento dei vaccini e dei problemi spesso creati dal social panico, la vaccinazione rappresenta un dovere etico che ognuno di noi deve saper rispettare. Proprio perché siamo in relazione con gli altri dal momento che viviamo in comunità. Non può esistere l'opinionismo, non può esistere una scelta. È un dovere morale dettato dal rispetto, anche per i morti, e dal senso di responsabilità verso ognuno di noi».






Questo giornale è efficace più del web
foto anteprima Vengono decine di clienti al mese da Il Caffè