Cisterna, sequestrato il computer

Atti osceni durante la didattica a distanza, indagato un docente

Atti osceni da parte di un docente di un istituto di Cisterna durante una video lezione in didattica a distanza, davanti ai suoi studenti minorenni. Questo il contenuto di diverse denunce presentate da alcuni genitori e dal dirigente scolastico. L’accusa è “corruzione di minori”.

Nei giorni scorsi l’abitazione dell’insegnante è stata perquisita dalla Polizia. Sono stati portati via il computer e diversi altri dispositivi informatici che saranno analizzati dagli esperti.