La conferma della Regione

Il Lazio resta in zona gialla. Ecco le regole da sapere

Il Lazio resta in zona gialla: a confermarlo, il presidente della Regione Nicola Zingaretti.

Ricordiamo le regole che valgono per la zona gialla:

Gli esercizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) resteranno aperti dalle 05:00 alle 18:00.

Massimo 4 persone per tavolo se non conviventi.

La consegna a domicilio è sempre consentita.

L'asporto per le attività con codice Ateco prevalente 56.3 è consentito fino alle 18:00 (bar ed altri esercizi simili senza cucina).

Il divieto di consumazione di cibi e bevande sul posto o in luoghi vicini alle attività scatta alle 18:00.

Restano aperti gli altri negozi, parrucchieri, centri estetici, farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi, edicole, industrie, cantieri, prodotti agricoli e florovivaistici.

Restano chiusi i centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, le sale giochi, sale scommesse e bingo.

Tutte le attività devono svolgersi a condizione che venga assicurata la distanza interpersonale di almeno 1 metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e deve essere impedito il sostare all’interno dei negozi più del tempo necessario per l’acquisto.




Tra le frazioni di Stragonello e Muti
Terremoto tra Lanuvio e Genzano alle 6,24 di stamattina


Appuntamento a Largo Ravizza
Monteverde Street Food dal 3 al 6 giugno