La scoperta durante la videoispezione

Nelle condotte dell'acqua di Aprilia c'è di tutto: da copertoni a fondamenta FOTO

Nelle condotte dell’acqua di Aprilia ci sono copertoni, immondizia e addirittura fondamenta di abitazioni. Lo ha scoperto Acqualatina ispezionando con le telecamere le tubature, su sollecitazione del Comune, alla ricerca delle cause dei continui guasti e della pressione bassa.

LE CRITICITA’

«Le telecamere – spiega il sindaco Antonio Terra – hanno potuto filmare all’interno dei collettori che saranno interessati dai nostri interventi nei prossimi mesi, alcune curiosità: la presenza di copertoni e materiale di scarto di varia natura, addirittura fondazioni di immobili realizzate dentro le fognature. È chiaro che la presenza di questi elementi che di certo non dovrebbero popolare un impianto fognante o di regimentazione delle acque superficiali, ha aggravato anche la presenza talvolta di tubazioni sottostimate, così come la presenza di stesse condotte per “acque chiare” e “acque nere”».

L’INVESTIMENTO MILIONARIO

In questi giorni l’Amministrazione comunale ha incontrato – insieme ai progettisti e agli uffici tecnici – rappresentanti di Acqualatina, in vista della realizzazione degli interventi previsti dai progetti finanziati dal Ministero dell’Interno nel 2020, per contrastare il rischio idrogeologico.

Le opere finanziate dal bando aggiudicato, riguardano prevalentemente lavori di regimentazione delle acque superficiali nella zona di via Mascagni e in via dei Mille e nel quartiere Aprilia Nord (per questi ultimi, l’importo totale sarà di 2mln di euro, dopo l’ulteriore finanziamento ottenuto qualche giorno fa). I finanziamenti ottenuti lo scorso anno permetteranno anche il rifacimento dei ponti in via Fossignano e in via Valtellina, lavori di rimodulazione del rischio idraulico in via dei Giardini e in via Mediana Cisterna e via Isole.






Questo giornale è efficace più del web
foto anteprima Vengono decine di clienti al mese da Il Caffè