Si cerca di evitare gli sgomberi

Emergenza sociale ad Anzio, il Sindaco incontra l’avvocato di Corso Italia

Questa mattina, come annunciato nei giorni scorsi, il Sindaco di Anzio Candido De Angelis, ha ricevuto il legale rappresentante degli inquilini di Corso Italia, che hanno ricevuto un provvedimento di sgombero da parte del Tribunale dei minori. Presente in comune anche i giornalisti della trasmissione tv Agorà. Il provvedimento, lo ricordiamo, ha già colpito oltre 6 famiglie, finite per strada, alcune delle quali vicino in auto o in mezzi di fortuna. Entro il prossimo 31 marzo ad essere sfrattate saranno altre 70 famiglie circa. oltre 350 persone che ad oggi non hanno una soluzione alternativa. Sia l’avvocato che i giornalisti hanno fatto presente che si tratta di famiglie di lavoratori, a basso reddito ma persone che si danno da afre. Alcune con i contratti di lavoro, altri che lavorano a giornata, ma che possono e risonò a pagare un affitto ragionevole.
Il Sindaco ha ascoltato il legale e ha fatto presente che la situazione di emergenza sociale, che il comune si appresta a fronteggiare, gli è stata comunicata dalla stampa. L’Amministrazione, ha fatto sapere il primo cittadino, non ha abitazioni popolari disponibili ma può contribuire all’affitto per le emergenze, ma si tratta di provvedimenti tampone. Ora si sta cercando di capire, con gli uffici, come intervenire per evitare che questa bomba sociale diventi davvero esplosiva.