«Un orgoglio per tutta la città»

Record italiano nel 200 dorso per Daniele Del Signore (Rari Nantes Aprilia) FOTO

Daniele Del Signore con l'allenatore Massimiliano Pentenè
Daniele Del Signore con l'allenatore Massimiliano Pentenè
Al centro, il presidente Rari Nantes Aprilia Angelo Testa tra Moreno Pasqualone e Carlo Verdecchia
< >

Grande festa ed emozioni alla Rari Nantes Aprilia e in generale per il mondo del nuoto. L'atleta Daniele Del Signore, classe 2007, ha stabilito il nuovo record italiano nei 200 dorso R14 in vasca corta con uno stratosferico 2’00”60, demolendo il precedente record registrato da Thomas Ceccon nel 2015.

Daniele pochi giorni fa era stato convocato nella Nazionale italiana al centro di preparazione olimpica, ora arriva questo risultato che lo incorona a promessa del nuoto azzurro.

Del Signore rappresenta certamente uno stimolo per tutti i ragazzi, soprattutto in un anno segnato dalla pandemia e dalle restrizioni: questa è la dimostrazione che il lavoro ben fatto porta sempre grandi risultati

Gli allenatori Moreno Pasqualone, Carlo Verdecchia e Massimiliano Pentenè, che seguono gli atleti Rari Nantes fin da piccoli, sono orgogliosi e la società li ringrazia per l'eccellente lavoro svolto in questi anni.

«Oltre a Daniele, abbiamo tanti atleti di livello nazionale a testimonianza dell'alto standard raggiunto in questi 38 lunghi anni di attività», spiega Angelo Testa presidente della Rari Nantes Aprilia. «La nostra struttura non sarà certo lussuosa ma qui si trova il meglio per tutti gli amanti di questo fantastico sport. È un momento di grande difficoltà economica per la chiusura forzata causa Covid, ma noi crediamo fortemente nell’importante funzione sociale che ha la nostra scuola nuoto federale, oggi più che mai. Pensiero condiviso anche da tutti i genitori che si sono messi a disposizione aiutando quotidianamente, dalle pulizie della struttura agli aiuti economici, come in una grande ed unita famiglia». «Questo grande risultato – conclude Testa – deve essere un orgoglio non solo per la nostra società ma anche per tutta la città di Aprilia».