La minore riconsegnata alla famiglia

Rom sorprese a rubare ad Anzio, una in carcere, per un’altra foglio di via

Al termine di mirati approfondimenti, i Carabinieri di Anzio hanno adottato dei provvedimenti nei confronti delle quattro malintenzionate che questa mattina sono state controllate mentre si aggiravano per le vie del centro, presumibilmente al fine di derubare qualche anziano. Una delle quattro, classe 2000, residente presso il campo nomadi di Castel Romano, è stata arrestata per furto aggravato e immediatamente tradotta presso il carcere femminile di Roma.
Nei confronti di un’altra delle tre maggiorenni, domiciliata presso il quartiere Zodiaco, è stata notificata la misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. La violazione di tale misura determinerebbe l’arresto obbligatorio, anche fuori dai casi di flagranza.
Nei confronti della terza maggiorenne, considerando che è residente nel comune di Roma, i Carabinieri le hanno immediatamente notificato, grazie anche alla collaborazione del locale Commissariato di PS, il foglio di via obbligatorio dal comune di Anzio.
La minorenne è stata infine riaffidata ai genitori.