Dopo il fallimento di una società

La curatela fallimentare sgombera 60 famiglie ad Anzio, appello al Sindaco

È una situazione di emergenza socialegravissima quella che sta investendo 70 famiglie ad Anzio, circa 300 persone tra adulti, bambini e anziani, disabili. Si tratta dei residenti di corso Italia nelle case del fallimento Panzironi. Persone che hanno un contratto, alcuni persino con scadenza 2024 e a cui è stato notificato un provvedimento di sgombero. Una delegazione dei cittadini sotto sgombero si è presentata a Villa Sarsina, sotto il comune, per rivolgere un appello al Sindaco, una richiesta di aiuto. Sotto al a comune si sono fermati a parlare con l’assessore Valentina Salsedo e con il comandante della polizia locale Antonio Arancio. Quindi è arrivata anche il presidente del consiglio comunale Roberta Cafà. “Siamo tantissime famiglie – ci racconta uno dei delegati del palazzo – siamo sempre stati in regola e oggi paghiamo gli errori fi altri. Due famiglie sono già state sgomberate a dicembre. Non ci hanno dato alcuna scelta e neanche un tempo ragionevole. Chiediamo aiuto al comune”. Al comune di Anzio su questa situazione non sono arrivate comunicazioni di alcun genere. Quindi si è deciso di organizzare una delegazione per parlare con il Sindaco.