Cisterna, scoperto dalla commessa

Al bar in centro con fare sospetto e un coltello lungo 30 cm nel borsello

Nella mattinata di ieri gli agenti del commissariato di Cisterna hanno denunciato in stato di libertà un rumeno di 36 anni, pregiudicato per reati contro il patrimonio, per detenzione e porto di armi in luogo pubblico. Poco prima dell’intervento dei poliziotti l’uomo era entrato in un bar centrale di Cisterna, in corso della Repubblica, guardandosi intorno con fare circospetto e chiedendo da fumare a un altro avventore, come se volesse guadagnare tempo.

L’anomalo comportamento non è sfuggito, tuttavia, alla commessa addetta alla mescita che ha scorto all’interno del borsello che l'uomo teneva a tracolla un grosso coltello. Così, dimostrando notevole presenza di spirito, la donna si è allontanata dal banco con un pretesto, riuscendo così ad allertare le forze dell'ordine.

In pochi istanti gli uomini della Volante del commissariato di Cisterna sono giunti sul posto, bloccando l’uomo prima ancora che potesse fare qualsiasi cosa. La perquisizione ha consentito di rinvenire e sequestrare un coltello di oltre 30 cm particolarmente affilato e appuntito, sul cui possesso l’uomo non è riuscito a fornire alcuna giustificazione plausibile. Condotto in commissariato, privo di documenti, l’uomo è stato identificato e successivamente indagato in stato di libertà per il porto di armi in luogo pubblico.