Al via da lunedì 18 gennaio

Monopattini elettrici a noleggio ad Aprilia. Ecco come funziona (e quanto costa) FOTO

Cento monopattini elettrici a noleggio per spostarsi in centro ad Aprilia. Bird, startup nata a Los Angeles nel 2017 e presente in 150 città nel mondo, ora è anche ad Aprilia e da lunedì 18 gennaio mette a disposizione dei cittadini i monopattini per i piccoli spostamenti nel centro città.

COME FUNZIONA

Basta scaricare l’app “Bird” sul cellulare: sulla mappa sarà individuata la collocazione dei monopattini: non c’è una vera e propria “stazione” o punto di raccolta, ma dei luoghi in cui si consiglia di lasciare il monopattino per facilitarne l’utilizzo. Per usarlo, inquadrando il qr code si sbloccherà il mezzo e si potrà usare per il tempo che serve. Arrivati a destinazione, si parcheggia e si scatta una foto per dimostrare che la sosta non crea intralcio.

QUANTO COSTA

Per lo sblocco del monopattino servirà 1 euro, poi 25 centesimi al minuto. Si potrà pagare con carta di credito o paypal.

INUTILE RUBARE I MONOPATTINI

Per chi avesse cattive intenzioni, rubare i monopattini sarebbe perfettamente inutile: ogni mezzo è dotato di gps e Bird è anche la società produttrice dei monopattini, che quindi non potrebbero essere riconvertiti. Chi se lo porta a casa sua, potrà usarlo al massimo come complemento d’arredo.

IL CASCO

L’uso del casco è obbligatorio per i minorenni, mentre per i maggiorenni è “fortemente consigliato”.

LIMITI DI VELOCITA’

I monopattini sono tarati a una velocità di 25 km l’ora. Per questo motivo non può essere usato su strade ad alto scorrimento come la Pontina o la Nettunense. L’utilizzo dovrà essere limitato al perimetro urbano della città.

L'ACCORDO CON IL COMUNE

«Bird ha risposto al nostro avviso pubblico - ha spiegato l'assessore ai trasporti del Comune di Aprilia Luana Caporaso - e la sperimentazione durerà due anni». «Il nostro obiettivo è di rendere il mondo più sostenibile - ha aggiunto l'italo-americana Cristina D'Onofrio, general manager di Bird Italia - siamo presenti in 150 città nel mondo con 250mila monopattini, in Italia siamo presenti in città grandi come Roma, Pesaro, Rimini, Torino». Con lei a presentare il servizio alla cittadinanza c'era il responsabile delle relazioni istituzionali Giulio Del Balzo. 

Ora la speranza è che i cittadini facciano un uso sensato e consapevole dei monopattini, nell'interesse di tutta la collettività, evitando di vandalizzarli.