Scatta la sanzione

Pomezia, cani da caccia allevati nella sporcizia e senza adeguato riparo FOTO

Le guardie zoofile Norsaa di Roma hanno effettuato un sopralluogo in un allevamento di cani da caccia nella zona di Pomezia, emettendo sanzioni amministrative in base alla legge regionale 34/1997 relativa alla tutela degli animali. Gli operatori riferiscono di aver rilevato "la presenza di feci e urina in abbondanza nei box, numerosi cuccioli non adeguatamente protetti dalle intemperie, mentre alcuni in una struttura non adeguata, con box ricavati da elementi di fortuna. Inoltre l'assoluta mancanza del rispetto delle norme per la corretta detenzione dei cani, secondo il regolamento comunale animali di Pomezia e secondo la legge 34/97 Regione Lazio".

"Sono state informate le autorità locali e la Asl di competenza, nonché informati i Carabinieri Forestali - prosegue la nota dei Norsaa - Riteniamo che nella nostra provincia non sia più permesso detenere gli animali in quelle condizioni. Il Norsaa vigilerà sempre e sanzionerà sempre, chi tratterà gli animali in quel modo".