Percorsi dedicati e prezzi calmierati

Farmacie (quasi) pronte per i test rapidi e sierologici: ecco come funzionerà

Foto: Agenzia Dire

Nella giornata di ieri la Regione Lazio ha annunciato che da oggi tutte le farmacie del Lazio sarebbero state pronte a effettuare test rapidi e antigenici. Da quanto si apprende, però, le credenziali sarebbero arrivate solamente questa mattina quindi occorrerà attendere un po’ di più prima che il servizio possa partire davvero.

NON TUTTE LE FARMACIE ADERIRANNO
È doveroso, nel frattempo, fare alcune precisazioni. Innanzitutto non sarà possibile fare i test rapidi e antigenici in tutte le farmacie, ma solamente in quelle che aderiranno. L’accordo tra Regione e associazioni di categoria, infatti, prevede la possibilità di scelta e di adesione su base volontaria.

PREZZI DECISI DALLA REGIONE
Come già accaduto con i laboratori privati, la Regione Lazio ha stabilito il prezzo calmierato a cui le farmacie dovranno scrupolosamente attenersi. Il costo, compreso di tutto, per i cittadini sarà di 22 euro per i tamponi rapidi antigenici e 20 euro per i test sierologici. Da via Pisana avvieranno le procedure di revoca alle farmacie che non rispetteranno gli accordi presi.

PERCORSI DEDICATI
Le farmacie che vorranno aderire all’accordo, dovranno rispettare delle precise linee guida. Prima di tutto l’attività sarà svolta esclusivamente su prenotazione e le farmacie dovranno predisporre percorsi dedicati, separati da quelli destinati all’utenza e all’accoglienza. Questo per evitare situazioni a rischio per i clienti che entrano a comprare, ad esempio, delle semplici vitamine. Qualora le farmacie non disponessero di spazi idonei, potranno effettuare i test negli orari di chiusura o all’esterno, nelle aree limitrofe in camper o gazebi preoccupandosi di mantenere la riservatezza. La farmacia potrà anche organizzare un servizio domiciliare.

NON SERVIRA’ LA RICETTA
In quanto test a pagamento, non sarà necessaria la ricetta del medico di famiglia. In caso di positività al test sierologico o al tampone rapido antigenico, invece, il paziente verrà inviato al drive-in per eseguire il tampone molecolare e in quel caso avrà bisogno della ricetta del medico di  famiglia.

CHI HA LA FEBBRE NON ENTRA
Le farmacie che decideranno di aderire, avranno l’obbligo di misurare la febbre all’ingresso. Vietato fare il test a coloro che hanno la temperatura superiore a 37°C: se avranno prenotato dovranno annullare e rimandare. Se si presenteranno con la febbre in farmacia, saranno invitati a contattare il medico di medicina generale e non potranno entrare. Il cliente, comunque, dovrà indossare la mascherina chirurgica o FFP2/KN95.

DA QUANDO
Le farmacie del Lazio hanno ricevuto questa mattina le credenziali per comunicare alla Regione Lazio la disponibilità. Non appena verranno espletate queste procedure, si organizzeranno per attivare il servizio.








<
>
Sport
Calcio Eccellenza
Doppio colpo in entrata per i rossoblu
Pomezia Calcio, firmano i difensori Montella e Scardola
Basket Femminile
La scorsa stagione a Latina
Serie B. Virtus Basket Aprilia, presa Chiara Mauriello
Calcio Serie D
Arriva dal Trastevere
Aprilia Calcio, firma il difensore Alessio Calisto
Calcio Eccellenza
In uscita dal Nuova Florida
L’Anzio Calcio si rinforza con l'attaccante Gabriele Giusto
Basket Maschile
Neroniani nel Gruppo A, start 1 Novembre
Serie C Gold. L’Anzio Basket è pronto per la nuova stagione
Calcio a 5
Arriva in prestito dal Merano
Serie A2. Mirafin, il colpo last minute è Carlinhos
Calcio Giovanile
"Stiamo investendo tanto sui giovani"
Pomezia Calcio, Bizzaglia non si ferma più: nuova scuola calcio a Torvaianica
Calcio a 5
I pometini hanno portato a casa 3 titoli
Fortitudo Pomezia, en plein alle finali AICS. Silveri: "stiamo lavorando bene"
Calcio Promozione
Il noto ortopedico entra nel Club
Nuovo Cos Latina, Agostino Tucciarone per puntare ancora più in alto
Calcio Eccellenza
Espugnato 3-1 il campo dell'Itri
Centro Sportivo Primavera, il debutto in Eccellenza è da urlo






EVENTI (0)