Si comincia dal settore F: 90 famiglie

Castel Romano, Campidoglio: «A settembre prima parte del superamento del campo»

«Il campo di Castel Romano è purtroppo molto vasto e come tale molto difficile da gestire, per poterlo superare è necessario andare per step: l’idea è quella di cominciare a lavorare a settembre su una prima parte, il settore F, in cui vivono circa 90 persone». Lo ha detto Marco Cardilli, vicecapo di Gabinetto della sindaca Virginia Raggi con delega alla Sicurezza, intervistato da “Gli Inascoltabili”, trasmissione in onda su Nsl Radio e Tv.

«Roma Capitale sta lavorando da tempo a un progetto che mira a superare tutti i campi di Roma. È un progetto di inclusione sociale che passa attraverso una mappatura delle persone e la socializzazione degli abitanti. Quello del campo è un modello di vita “feudale” che dobbiamo abbandonare. Ovviamente sono processi complicati nelle cui more, specie su Castel Romano, abbiamo adottato delle misure di contenimento di alcuni fenomeni come quello dei roghi tossici», ha spiegato Cardilli. Per il vicecapo di Gabinetto del Campidoglio, comunque, «tutti i processi culturali necessitano di tempo. È scorretto generalizzare e fare di tutta l’erba un fascio, ci sono molte famiglie che aspettano anche solo un piccolo segnale da parte delle istituzioni per potersi affrancare dai campi, altre invece hanno bisogno di più tempo perché vivono lì da sempre: sono processi purtroppo piuttosto lenti ma questo non deve farci demordere, anche piccoli risultati ci aiutano a spianare in seguito la strada verso un approccio diverso».

Su questo, ha proseguito il delegato della sindaca alla Sicurezza, «le istituzioni, e in particolare Roma Capitale, sono molto sensibili. Abbiamo sempre detto che non vogliamo le ruspe, vogliamo che siano fornite delle opportunità alle famiglie, che ovviamente devono impegnarsi ad accettare un programma di inclusione: per quanto riguarda Castel Romano, a febbraio abbiamo affidato questo tipo di progetto a due onlus che faranno un lavoro di due anni. I primi risultati stanno già arrivando, ma bisogna anche poter intervenire nell’immediato sulle difficoltà dei singoli campi».








<
>
Sport
Calcio a 5
"Contenta per l'opportunità"
Serie A2. Mirafin, Moira Mirra è il nuovo Direttore Generale
Calcio a 5
Cencelli-Bonetto nello Staff di Esposito
Serie B. Fortitudo Futsal Pomezia, cambio di passo per una stagione da vertice
Calcio a 5
Lo scorso anno in A2 col Ciampino
Serie B. Colpaccio United Pomezia, preso Gianmarco Paolini
Calcio a 5
Per lui esperienze importanti a Ciampino
Serie B. La Fortituto Futsal Pomezia prepara il colpo Alessio Lemma
Sport
Non più snobbato dal piccolo schermo
Campionati fermi: se vi manca il calcio, ci pensano le serie Tv
Calcio Serie D
Parla il centrocampista Flavio Mattia
Aprilia Racing, "C'è tanta voglia di tornare in campo"
Calcio a 5
L'intervista al DS Stefano Rocchi
Serie A2, la Mirafin pensa già al futuro
Calcio Eccellenza
Gli ospiti vincono 3-0
Girone A. L'Anzio Calcio cede al Monterotondo Scalo