Rivoluzionrà tutto il quadrante

Un parco di trentamila mq al posto dell’ex cantiere della Metro Conca D'oro

Un nuovo progetto dedicato al Municipio III e a tutta la città di Roma. Al posto dell'ex cantiere della stazione metro B1 Conca d'Oro, che ha lasciato in eredità alla cittadinanza interi ettari di terreno incolto, verrà realizzato un parco di circa 30mila mq. Un intervento di riqualificazione paesaggistica che prevederà l'impiego di sofisticate tecniche di ingegneria naturalistica per la modellazione del suolo, applicate al fine di rimuovere gli scempi perpetrati attraverso il cantiere e tutelare la Riserva dell'Aniene. L'obiettivo, come sottolineato dal presidente del Municipio III, Giovanni Caudo, è quello di salvare il Parco delle Valli dal pericolo della cementificazione.

Il progetto – Oltre all'area verde, verrà realizzata anche un'arena che potrà ospitare vari spettacoli teatrali e musicali all'aperto. Il progetto, inoltre, prevede un corposo restyling del parcheggio situato nelle vicinanze della stazione metro Conca d'Oro. Infine, diverse rastrelliere per biciclette saranno installate all'ingresso del nuovo parco. Una sistemazione funzionale, ambientale e paesaggistica che, grazie ad un progetto di bio-ingegneria, darà a piazza Conca d'Oro un assetto naturalistico. Ma non è tutto, perché ci saranno zone dedicate ad attività ed eventi temporanei, da svolgersi all'area aperta. Il tutto senza che sia consentita la messa in opera di strutture fisse permanenti. Previsti anche diversi interventi per consentire l'allestimento di uno speak-corner pubblico. Il parcheggio di scambio con la metro verrà ampliato, così da permettere alla struttura di ospitare fino a 190 auto e 25 moto. Ben 50 saranno invece i posti riservati alle biciclette. Varie macchie che riprendono le specie già presenti, come ad esempio il pioppo bianco e il pioppo nero, verranno piantate all'interno della nuova area verde, assieme a piccoli filari e prati fioriti. Per la zona del parcheggio, invece, è prevista un'alberatura di media dimensione, con gelso sterile, alloro, ginestra e lavanda.

Il completamento del disegno di Parco delle Valli – “Nel 2018, abbiamo ereditato un campo di patate, ma ora una fetta importante del parco dell'Aniene tornerà ad essere tale – ha dichiarato il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo – e sarà disponibile per gli eventi all'aperto. Un cantiere che aprirà nelle prossime settimane con tante novità. Si completerà così – prosegue il minisindaco – il disegno del Parco delle Valli in un'area a suo tempo sottratta all'edificazione e diventata nel tempo il luogo privilegiato per l'attività fisica preso d'assalto da migliaia di persone. Se il Campidoglio – conclude Caudo – riuscirà anche a fare la gara d'appalto per il ponte ciclopedonale, ora che la conferenza dei servizi si è chiusa positivamente, potremo dire che i cittadini hanno finalmente vinto la loro battaglia”. Soddisfazione anche da parte dei comitati locali, con i residenti del quartiere Valli – Conca d'Oro che si sono detti contenti di poter tornare ad usufruire di uno spazio che per troppo tempo è rimasto appannaggio dei vecchi cantieri della metro. Andrea Lepone









<
>
Sport
Calcio a 5
"Contenta per l'opportunità"
Serie A2. Mirafin, Moira Mirra è il nuovo Direttore Generale
Calcio a 5
Cencelli-Bonetto nello Staff di Esposito
Serie B. Fortitudo Futsal Pomezia, cambio di passo per una stagione da vertice
Calcio a 5
Lo scorso anno in A2 col Ciampino
Serie B. Colpaccio United Pomezia, preso Gianmarco Paolini
Calcio a 5
Per lui esperienze importanti a Ciampino
Serie B. La Fortituto Futsal Pomezia prepara il colpo Alessio Lemma
Sport
Non più snobbato dal piccolo schermo
Campionati fermi: se vi manca il calcio, ci pensano le serie Tv
Calcio Serie D
Parla il centrocampista Flavio Mattia
Aprilia Racing, "C'è tanta voglia di tornare in campo"
Calcio a 5
L'intervista al DS Stefano Rocchi
Serie A2, la Mirafin pensa già al futuro
Calcio Eccellenza
Gli ospiti vincono 3-0
Girone A. L'Anzio Calcio cede al Monterotondo Scalo






EVENTI (1)






Antidoto nei “gemellaggi” mondiali
I ‘focolai’ da spegnere e il fuoco della Vita