Male tutte le regioni

Cassa integrazione in deroga, nel Lazio pagati meno della metà dei lavoratori

Non è migliorata la situazione per i lavoratori in cassa integrazione in deroga. Molti di loro non hanno ancora percepito la quota dello stipendio che gli spetta e sono in attesa dal mese di marzo. Per capire di che numeri parliamo, basta consultare il sito dell'Inps che registra la situazione da regione a regione. Ad eccezione di cinque regioni (Basilicata, Marche, Umbria, Valle d'Aosta e Calabria) la situazione è tragica in tutte le zone d'Italia: più della metà dei beneficiari di tutte le altre regioni è ancora in attesa e non ha visto arrivare nulla. Il Lazio è nella media. Secondo i dati aggiornati al 21 maggio nel Lazio sono stati pagati 71.195 lavoratori su 159.246. Appena il 44%. Questo vuol dire che, fino ad ora, ci sono 88.051 persone che da marzo ad oggi non hanno ancora percepito un euro. Ecco qual è la percentuale dei lavoratori pagati rispetto al totale da pagare per ogni regione.

ABRUZZO 46%
BASILICATA 66%
CALABRIA 64%
EMILIA ROMAGNA 24%
CAMPANIA 42%
FRIULI VENEZIA GIULIA 21%
LAZIO 44%
LIGURIA 34%
LOMBARDIA 20%
MARCHE 56%
PIEMONTE 10%
PUGLIA 34%
SARDEGNA 23%
SICILIA 42%
TOSCANA 40%
UMBRIA 68%
VALLE D'AOSTA 92%
VENETO 59%








<
>
Sport
Calcio a 5
Per lui esperienze importanti a Ciampino
Serie B. La Fortituto Futsal Pomezia prepara il colpo Alessio Lemma
Sport
Non più snobbato dal piccolo schermo
Campionati fermi: se vi manca il calcio, ci pensano le serie Tv
Calcio Serie D
Parla il centrocampista Flavio Mattia
Aprilia Racing, "C'è tanta voglia di tornare in campo"
Calcio a 5
L'intervista al DS Stefano Rocchi
Serie A2, la Mirafin pensa già al futuro
Calcio Eccellenza
Gli ospiti vincono 3-0
Girone A. L'Anzio Calcio cede al Monterotondo Scalo
Calcio Serie D
A via Varrone termina 0-0
Girone E. Pomezia Calcio a reti bianche contro il Flaminia