Per evitare 'trucchi' e tariffe gonfiate

Rifiuti e Covid19, operazione trasparenza dell'Arera per legalità ed efficienza

Una approfondita verifica sulla concreta gestione dei rifiuti e correttezza delle tariffe. È l'operazione trasparenza che effettuerà l'Arera, Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, per garantire servizi efficienti e senza trucchi. Anche in vista della definizione delle tariffe che i Comuni pagano per far trattare e/o smaltire l'immondizia nei vari impianti di lavorazione dei rifiuti e dei criteri con cui vengono statibilite dagli Enti (Regioni e Comuni).

Il presidente dell'Arera, Stefano Besseghini, nel provvedimento con cui ha deliberato questa attività precisa che è “necessario richiedere agli Enti territorialmente competenti e ai gestori tutti gli elementi che possano consentire all’Autorità di valutare l’adozione di provvedimenti urgenti volti, in particolare – in estrema sintesi – a garantire piena legalità e corretta applicazione delle regole e dare servizi buoni senza “strozzare” gli utenti, ma anzi tutelandoli con provvedimenti urgenti di regolazione e controllo.

A tale scopo, l'Authority richiederà ogni informazione utile agli Enti territorialmente competenti e ai gestori di cui al Metodo tariffario di gestione dei rifiuti in vigore per il periodo 2018-2021​​​​​​. A dover fornire risposte saranno anche le società erogano i singoli servizi che compongono il servizio integrato di gestione dei rifiuti. Questo per conoscere e valutare in particolare gli eventuali oneri aggiuntivi dovuti all'emergenza Covid19 sostenuti da Enti e gestori dei servizi rifiuti. Ma anche per sapere “le possibili criticità connesse alla gestione tariffe e rapporti con gli utenti, indicando elementi utili a valutarne le ricadute in termini di previsioni di riscossione, nonché segnalando eventuali categorie di utenti maggiormente meritevoli di tutela”, in parole povere per valutare a chi dare un mano alleggerendo magari la bolletta dell'immondizia. Ma anche “al fine di permettere al settore di preservare gli imprescindibili profili di tutela dell’utenza, le caratteristiche di eccellenza industriale, nonché di gestire con strumenti adeguati la fase emergenziale” dovuta al coronavirus. Infine, l'Arera ipotizza la possibilità di rinviare la scadenza per stabilire le nuove regole per il calcolo delle tariffe di accesso agli impianti di trattamento e le modalità di approvazione delle tariffe stesse, definite dagli Enti territorialmente competenti. Nuove tariffe che verosimilmente potrebbero portare nuovi aumenti e quindi ulteriori aggravi sulle tasche dei cittadini.

Il provvedimento arriva dopo che l'Authority aveva già deciso di bloccare i distacchi per morosità di elettricità, gas e acqua per famiglie e piccole imprese su tutto il territorio nazionale, fino almeno al prossimo 3 aprile 2020.








<
>
Sport
Sport
Non più snobbato dal piccolo schermo
Campionati fermi: se vi manca il calcio, ci pensano le serie Tv
Calcio Serie D
Parla il centrocampista Flavio Mattia
Aprilia Racing, "C'è tanta voglia di tornare in campo"
Calcio a 5
L'intervista al DS Stefano Rocchi
Serie A2, la Mirafin pensa già al futuro
Calcio Eccellenza
Gli ospiti vincono 3-0
Girone A. L'Anzio Calcio cede al Monterotondo Scalo
Calcio Serie D
A via Varrone termina 0-0
Girone E. Pomezia Calcio a reti bianche contro il Flaminia
Calcio Promozione
Battuto 2-1 il Casal Palocco
Girone C. Il Centro Sportivo Primavera riprende la corsa Play Off
Volley Femminile
0-3 contro la Virtus Latina
Serie C, Girone B. Rovescio interno per la Pizzamore Onda






EVENTI (0)

Si stava dirigendo in consiglio comunale
Consigliere comunale di Ardea rapinato in strada: ferito