Calcio Eccellenza

Gli ospiti vincono 3-0

Girone A. L'Anzio Calcio cede al Monterotondo Scalo

Il saluto dei capitani di Anzio e Real Monterotondo Scalo (Foto Matteo Ferri)

L’Anzio cede in casa al Real Monterotondo Scalo nell’ottava giornata di ritorno del girone A di Eccellenza. Le reti, tutte nel primo tempo, portano la firma di Lupi, autore di una tripletta. Cesarini, in panchina al posto dello squalificato Guida, lascia inizialmente in panchina Visone e ripropone Scruci dal primo minuto a centrocampo, insieme a Giordani e Marino. Davanti Camilli e Florio mentre il Real schiera il tridente con Pascu al centro e la coppia Tilli-Lupi ai lati. L’approccio dell’Anzio è intraprendente e al 3’ Camilli ci prova in diagonale senza successo, al 6’ Scruci chiama al grande intervento Santi con un tiro dalla lunga distanza. Al primo affondo gli ospiti sbloccano il risultato: Tilli crossa dalla trequarti destra, Lupi sbuca alle spalle di Lommi e batte Rizzaro sul secondo palo. Nonostante la doccia fredda, l’Anzio prova subito a reagire e Florio sfiora il gol di testa, con Santi che respinge e Palmarucci spazza via e poi con Marino, che al 19’ riceve palla da Camilli e costringe Santi alla deviazione in corner. Al 21’ il Real raddoppia ancora con Lupi, che approfitta di un errore difensivo di Lommi per segnare col destro al volo al limite dell’area piccola. Stavolta l’Anzio non ha la forza di reagire e capitola ancora al 37’, quando Pascu prolunga di testa un lancio dalle retrovie e serve Tilli sulla destra. L’esterno entra in area e serve a Lupi la palla del tre a zero. Prima della fine del tempo Florio impegna nuovamente Santi, reattivo sul sinistro in area del numero 10 neroniano. Nella ripresa i ritmi si abbassano notevolmente e gli ospiti gestiscono il vantaggio. L’Anzio ci prova con Camilli al 49’ (destro dal limite di poco a lato dopo un’azione caparbia) e al 55’, ma il pallonetto dal limite dell’area dell’attaccante non sorprende Santi, che recupera la posizione e respinge il tiro. Al 61’ D’Amato gira col sinistro al volo un cross di Giordani chiamando il portiere eretino all’intervento a terra mentre al 76’ è Martinelli ad andare vicino al gol su punizione, ma sulla sua strada trova ancora un Santi in giornata di grazia. L’ultimo brivido lo regala Pascu, che all’85’ gira verso la porta un cross di Baldassi ma non inquadra la porta perché contrastato efficacemente da Pucino. Finisce 3-0 per il Real Monterotondo Scalo, sempre secondo a tre lunghezze di ritardo dal Montespaccato mentre l’Anzio scivola all’undicesimo posto, scavalcato da Corneto Tarquinia e Aranova. Matteo Ferri








<
>
Sport
Calcio a 5
"Contenta per l'opportunità"
Serie A2. Mirafin, Moira Mirra è il nuovo Direttore Generale
Calcio a 5
Cencelli-Bonetto nello Staff di Esposito
Serie B. Fortitudo Futsal Pomezia, cambio di passo per una stagione da vertice
Calcio a 5
Lo scorso anno in A2 col Ciampino
Serie B. Colpaccio United Pomezia, preso Gianmarco Paolini
Calcio a 5
Per lui esperienze importanti a Ciampino
Serie B. La Fortituto Futsal Pomezia prepara il colpo Alessio Lemma
Sport
Non più snobbato dal piccolo schermo
Campionati fermi: se vi manca il calcio, ci pensano le serie Tv
Calcio Serie D
Parla il centrocampista Flavio Mattia
Aprilia Racing, "C'è tanta voglia di tornare in campo"
Calcio a 5
L'intervista al DS Stefano Rocchi
Serie A2, la Mirafin pensa già al futuro
Calcio Eccellenza
Gli ospiti vincono 3-0
Girone A. L'Anzio Calcio cede al Monterotondo Scalo






EVENTI (1)