Sul posto i carabinieri

Scritte antisemite fuori dalle scuole superiori di Pomezia: sgomento in città FOTO

La scritta comparsa al liceo Pascal
La scritta sulla recizione dell'istituto Largo Brodolini
La scritta sulla recizione dell'istituto Largo Brodolini
< >

Grave atto antisemita a Pomezia questa notte, reso ancora più ignobile perché commesso davanti a due scuole superiori. Questa mattina gli studenti del liceo Pascal e dell'istituto Largo Brodolini, ex Ipsia, al suono della campana si sono trovati davanti a scritte fatte con vernice nera davanti ai cancelli d'entrata e addirittura sui muri di recinzione, dal contenuto offensivo nei confronti degli ebrei e con simboli inequivocabili. Particolarmente inquietante la situazione all'istituto Brodolini, dove oggi pomeriggio era attesa la visita di Gabriele Sonnino, testimone della Shoah, che avrebbe parlato agli studenti in un incontro patrocinato dal Comune. Sono stati chiamati i carabinieri di Pomezia che hanno iniziato i rilievi del caso, mentre gli operai incaricati dal Comune si sono messi al lavoro per pulire le scritte. A quanto pare, le telecamere installate all'esterno del Pascal potrebbero aver ripreso fotogrammi utili a identificare i responsabili.

IL SINDACO: «SONO RAMMARICATO E INDIGNATO» - Immediata la condanna da parte del Comune di Pomezia: «Un atto gravissimo che condanno a nome di tutta l’amministrazione comunale - ha detto il sindaco, Adriano Zuccalà - A pochi giorni dalla Giornata internazionale della Memoria, e nella giornata di oggi in cui proprio l’Istituto Brodolini organizza un incontro che vede ospite Gabriele Sonnino, testimone di quella pagina buia della nostra storia, sono rammaricato e indignato per quanto accaduto. Questo ci spinge a lavorare ancora di più con le scuole per trasmettere alle nuove generazioni una memoria collettiva che è il messaggio di chi c’era e il ricordo vivo di una comunità che difende i diritti umani. Spero si possa fare luce quanto prima sugli autori di questo vile gesto – conclude Zuccalà - Intanto gli operatori ambientali del Comune di Pomezia sono già al lavoro per ripulire le aree».

ANPI E RETE STUDENTI: «PREOCCUPANTE SEGNALE DEL DIFFONDERSI DEL RAZZISMO» - "Le scritte antisemite apparse questa mattina rappresentano un preoccupante segnale del diffondersi del razzismo e del sentirsi autorizzati a palesare le intolleranze razziali. Questi gesti di intimidazione fascista non vanno sottovalutati. Ricordiamo gli eventi tragici nella storia del nostro Paese e dell’Europa. Eventi che in Italia ebbero inizio con il diffondersi dell’ideologia fascista, razzista e intollerante. Ricordiamo l’emanazione delle leggi razziali del 1938 e, in particolare, l’esclusione dalle scuole di bambine e bambini, ragazze e ragazzi, docenti “nati da genitori di razza ebraica”. Ricordiamo il rastrellamento del ghetto ebraico di Roma del 16 ottobre 1943, la deportazione ai campi di concentramento e di sterminio. Le studentesse e gli studenti sono sconvolti ed arrabbiati per le scritte apparse questa mattina all'entrata di scuola. Chiunque abbia inviato questo messaggio vergognoso ha voluto colpire il luogo del sapere dove l'antisemitismo è giustamente condannato ogni giorno. Bisogna riflettere su questa vicenda nelle nostre scuole e reagire perché certi atti non passino inosservati. A partire dalle scuole, è necessario essere in prima linea contro il razzismo, l'antisemitismo e l'intolleranza".

MENGOZZI (PD): «AZIONE SISTEMATICA DI VIOLENZA ANTISEMITA» - «Sgomento, rabbia. Sono arrivati davanti alle scuole, con un’azione sistematica, per marcare la loro violenza antisemita». È il commento indignato del consigliere di centrosinistra Stefano Mengozzi. «Stamattina davanti al liceo Pascal di Pomezia e all’istituto tecnico Ipsia sono apparse scritte ignobili: "Anna Frank brucia" "Calpesta l’ebreo", con tanto di firma neofascista e croce celtica. Hanno voluto colpire gli studenti e le associazioni che si stanno battendo per coltivare il valore della memoria contro la tragedia della Shoah. Hanno preso di mira una scuola, l’Ipsia, dove proprio oggi era in programma un incontro sull’Olocausto insieme a un testimone della tragedia. Il razzismo è diventato un’emergenza, adesso spetta a tutti noi prenderci un pezzo di responsabilità. Ai partiti, alle istituzioni: sostenere questi giovani, dare forza all’impegno di chi si batte contro il negazionismo. Perché, ricordiamocelo, questi vigliacchi offendono profondamente tutta la cittadinanza e tutto il Paese». Anche la Cgil Roma Sud Pomezia-Castelli ha condannato l'episodio, allo stesso modo il consigliere regionale del Pd Rodolfo Lena e la senatrice dem Simona Malpezzi hanno manifestato la propria indignazione.





Sul posto ambulanza e Vigili del Fuoco
Mini-car in fiamme sulla Pontina in direzione Latina



<
>
Sport
Sport
Conquistati 2 Ori, 2 Argenti e 6 Bronzi
Karate, Gran Prix d’Abruzzo, brilla la New Line Pomezia
Calcio Serie D
L'intervista al DG Danilo Pizi
Dalla Serie D ai giovani, il “modello” vincente Nuova Florida
Calcio Promozione
4-0 contro l'Ostia Antica
Girone C. Il Centro Sportivo Primavera cala il Poker
Calcio Serie D
I lidensi vincono 4-0
Girone G. Il Team Nuova Florida cade ad Ostia
Basket Maschile
102 a 82 per i neroniani
Serie C Gold. Anzio Basket, vittoria d’oro contro la Tiber
Calcio Eccellenza
Nsumbu analizza la vittoria sull'Eretum
Girone A. Unipomezia, "era fondamentale tornare al successo"
Calcio Eccellenza
Neroniani sconfitti 2-0
Girone A. L'Anzio Calcio cade a Civitavecchia
Volley Femminile
3-2 contro la Polisportiva G. Castello
Serie C, Girone B. Pizzamore Onda, vittoria al Tie Break
Calcio Promozione
I pometini vincono 3-0
Girone C. Indomita Pomezia d’autorità a Monte San Biagio